Termoconvettori, specifiche e fasce di prezzo

 

Nei migliori termoconvettori è presente anche l’oscillazione che determina una distribuzione uniforme del calore in un dato spazio. In caso l’oscillazione venga disattivata, si potrà verificare che alcuni punti della stanza non ricevano abbastanza calore. Prima di sperperare bei soldini in un termoconvettore dotato di questa funzionalità, accertarsi anche con l’aiuto delle recensioni online che l’oscillazione funzioni a dovere. Altro aspetto da non sottovalutare è la mobilità dell’apparecchio. Per spostarsi da una stanza all’altra servono ruote e maniglie in grado di trasportare anche i modelli più pesanti, in genere apparecchi a olio piuttosto pesanti ma funzionali.

In genere le unità più pesanti sono provviste di ruote proprio per poter essere spostate agevolmente, allo stesso modo le maniglie devono essere ergonomiche per garantire la massima maneggevolezza. La qualità dei termostati e dei regolatori di temperatura incide sul livello dei consumi  che si attesta nei migliori modelli su un buon livello di risparmio energetico, grazie a sistemi brevettati per raggiungere performance ‘anti-spreco’. Controllare sempre che siano presenti queste funzioni e se sono disponibili i telecomandi per gestioni da remoto. Per motivi di sicurezza, si consiglia anche di acquistare dei termoconvettori dotati di interruttore ‘anti-ribaltamento’ che spegne in automatico l’apparecchio qualora dovesse cadere perché urtato inavvertitamente impedendo di farsi male o di alimentare incendi.

Una funzione, quest’ultima, che non dovrebbe mai mancare nei termoconvettori, soprattutto in presenza di bambini o animali domestici in giro per casa. Sempre in un’ottica di sicurezza, per assicurarsi che l’apparecchio non raggiunga mai temperature eccessive, la maggior parte delle case produttrici ha dotato i propri modelli di sensori ‘anti-surriscaldamento’, un sistema che ogni qual volta il termoconvettore raggiungerà la temperatura ottimale si spegnerà automaticamente. Come si può vedere, non esiste un modello standard ma tanti termoconvettori diversi per misura, alimentazione, tipologia, brand e prezzo. Individuate le funzioni che si ritengono più idonee e necessarie si potrà imboccare la via maestra per l’acquisto del modello più consono al proprio caso. Sui prezzi c’è molta diversità, basti pensare che si parte da 20, 30 euro per i mini-termoconvettori elettrici per arrivare ai 700, 800 euro dei migliori modelli modulari a gas.