Quanto cibo può contenere un vassoio scaldavivande?

A tutti prima o poi serve uno scaldavivande. Si tratta di un elettrodomestico molto comodo e pratico da usare. Ci consente di trasportare ogni tipo di alimento, portandolo con noi in un apposito contenitore. In base al modello poi possiamo anche inserire due o tre alimenti di diversa natura, in quanto lo scaldavivande si presenta (al suo interno) suddiviso in scomparti diversi. Di solito questi vani sono almeno due, uno per il primo e uno per il secondo. Ovviamente quindi la quantità di alimenti diversi che possiamo portare con noi dipende dal numero di divisioni che l’interno dell’apparecchio prevede. Esistono sia contenitori molto piccoli, ideali per gli spuntini o i pranzi veloci, e anche quelli giganti. Questi sono da usarsi per mantenere caldo il paso di una famiglia, di minimo 3 o 4 persone. Per un numero minore di commensali sarebbe inutile, uno spreco, usare un apparecchio simile. Cerchiamo di capire quindi quali sono le nostre esigenze personali prima di optare per l’uno o l’altro modello. Questo vale sia per le dimensioni del portavivande, che per il numero di scomparti contenuti al suo interno.

Inoltre, grazie alla resistenza di cui sono dotati questi scaldavivande, il cibo rimane sempre caldo. Tale calore si regola autonomamente, e ci aiuta a mantenere caldo il pranzo senza bruciarlo ovviamente. Di solito con ogni scaldavivande troviamo un cucchiaio (o forchetta), e l’apposito libretto di istruzioni per poterlo usare al meglio.

Gli alimenti che prevedono brodo o sugo eccessivo richiedono un’attenzione particolare. Assicuriamoci che lo scaldavivande sia chiuso bene – magari con l’apposita chiusura ermetica, di cui non tutti gli apparecchi godono – se vogliamo esser certi che il liquido non fuoriesca (allagando la nostra borsa!). Se non vogliamo simili rogne ricordiamoci sempre di non risparmiare sulla qualità del prodotto. I modelli economici infatti spesso sono inadeguati al trasporto di cibo umido o oleoso.

Un ulteriore suggerimento: acquistiamo sempre scaldavivande con scomparti estraibili. Solo così facendo possiamo portare al lavoro – o in qualsiasi altro luogo – sia pietanza uniche che vari tipi di cibo (come la pasta fredda, o l’insalata per esempio).

Vuoi sapere quali sono i migliori scaldavivande dell’anno?