Impastatrice planetaria, conosciamola meglio

Per potenza, prestazioni e capienza la planetaria è la regina delle impastatrici, la più amata e venduta, senza cedimenti di mercato. Ma perché è così speciale e quando si parla di impasti è lei la prima donna in cucina? L’impasto è uno dei preparati a cui siamo più affezionati, dai tempi dell’infanzia, s’impasta per fare il pane, la pasta, i dolci…chi non ricorda nonne o bisnonne alle prese con uova e farina, con quelle spianatoie su cui scorreva il matterello per stendere sfoglie simili a lenzuola sottili senza nemmeno un buco? Ecco, quegli impasti fanno parte della memoria e forse non li ritroveremo più, facciamocene una ragione, ma le nuove preparazioni che ci regala una moderna impastatrice sono comunque un modo per stuzzicare l’appetito, risvegliare emozioni e soddisfare la gola.

La planetaria è una macchina professionale di dimensioni non proprio minute, da posizionare fissa sul bancone della cucina e con cui ci si può sbizzarrire a inventarsi mille ricette sfiziose e rivisitate con estro e fantasia. Quando si è affacciata sul mercato, qualche anno fa, era un elettrodomestico per pochi, anche per via dei primi prezzi tutt’altro che contenuti, ma oggi il mercato ha recepito la domanda sempre crescente dei consumatori e si è adeguato proponendo macchine più abbordabili anche per quanto riguarda i costi. Ecco, allora, che la planetaria nel giro di pochi anni, ha invaso le nostre cucine portandoci indietro con i suoi impasti all’antica per la produzione domestica di torte, focacce, pane, pizze e molto altro.

Oggi le migliori planetarie si trovano in commercio a partire da 150 euro in su e se si considera il loro ruolo insostituibile in cucina, se non dalle braccia esperte di solerti massaie, sempre più rare, è un prezzo che ci può stare e che per una volta si può spendere per avere tutta per noi questa regina dell’impasto. Quale scegliere? Fra i requisiti di una buona planetaria sono da considerare il peso, la qualità dei materiali, le dimensioni, se è in plastica o in acciaio, ma un quadro più chiaro ed esaustivo lo si può trovare su www.impastatricemigliore.it, dove oltre ad utili consigli d’uso sarà possibile scoprire gli ultimi modelli usciti sul mercato.